La spettacolare foresta minerale di Tsingy de Bemaraha si trova sulla costa occidentale del Madagascar, a ca. 8 ore di pista tortuosa da Marondava. Tsingy è la parola malgascia per “camminare in punta di piedi” e il labirinto quasi impenetrabile di aghi di calcare giustifica questo nome. Fino al 1998 questa zona non era nelle rotte turistiche. La sezione settentrionale è una riserva integrale, quindi i turisti non possono entrare nella zona.

La flora

La flora ha un alto tasso di endemismo locale. La parte occidentale è principalmente coperta da foreste secche decidue, che sono particolarmente ben adattate alle mutevoli condizioni climatiche della zona. La sezione orientale è formata da savane erbose e cespugli di pianura. All’interno dei canyon troviamo piccole aree di fitte foreste tropicali e liane, poiché è molto umido tra le alte formazioni tsingy. I canyon, le gole, le foreste indisturbate, i laghi e le paludi di mangrovie della riserva mostrano una ricchezza sorprendente di fauna e flora, molte che non sono state ancora registrate.

La Fauna

Si possono avvistare fino ad 11 specie di lemuri, tra cui il sifaka di Decken ed il lemure marrone dalla fronte rossa. Altri mammiferi residenti sono il piccolo falanouc e la mangusta dalla coda ad anelli. Nelle varie grotte, si possono incontrare moltissimi pipistrelli. Più di 100 specie di uccelli sono stati catalogati attualmente all’interno del Parco Nazionale, tra cui l’aquila pescatrice del Madagascar in pericolo di estinzione e l’ibis crestato. I 45 rettili e anfibi che si trovano qui sono tutti endemici. Il miglior modo per visitare il Parco è di cominciare presto con la visita dei grandi Tsingy per finire il pomeriggio con i piccoli Tsingy.
Le nostre proposte

I Tour con gli Tsingy de Bemaraha

Copyright © 2015-2020 by Travelers of Madagascar.
All Rights Reserved.

Copyright © 2015-2020 by Travelers of Madagascar.
All Rights Reserved.

Copyright © 2015-2020 by Travelers of Madagascar.
All Rights Reserved.