• Itinerario
  • Prezzo
  • Le Foto
  • Mappa

Itinerario nel Sud e nell’Ovest del Madagascar: programma del tour

Itinerario

Giorno 1

Antananarivo

All'arrivo, incontro con driver e guida (se richiesto) e transfert per l'albergo previsto vicino l'aeroporto. Hotel Previsto Gassy Country House.

Giorno 2

Antananarivo - Fort Dauphin

In mattinata, dopo a colazione, ci recheremo nuovamente in aeroporto per il volo interno verso Taolagnaro (Fort Dauphin). All’arrivo, faremo il check-in in albergo e ci prepareremo per la visita della riserva di Nahampoana. La riserva di Nahampoana, situata a pochi km a nord dal capoluogo di Fort Dauphin, e’ una foresta lussureggiante composta da piante tropicali uniche, con un bellissimo sfondo montagnoso, casa di molte specie di lemuri tra cui i sifaka, il catta,il bamboo ed il “piccolo” microcebus (notturno). Al ritorno in città, spenderemo qualche ora sulla splendida spiaggia di Libanona. Da qui potremo anche visitare il centro della città di Fort Dauphin, la cittá tra mare e monti. Albergo previsto Hotel Talinjoo.

Giorno 3

Fort Dauphin

Oggi visiteremo la splendida penisola di Lokaro, situate a circa 40 km nord di Fort Dauphin. Raggiungeremo Sainte Luce su una piccola barca a motore. Questa zona se non è u paradiso terrestre, poco ci manca: splendide spiagge di sabbia finissima e bianca ; isolotti rocciosi le cui ombre riflettono sulle acque turchesi poco profonde; foreste incontaminate costiere; colline lussureggianti; vie interne navigabili nascoste da piante tropicali; laghetti naturali circondati da palme…e delle viste davvero indimenticabili. Hotel Previsto Talinjoo.

Giorno 4

Fort Dauphin - Berenty 80 km, 4 ore

Oggi ci dirigiamo verso ovest sulla route nationale 13 per il Parco Nazionale di Andohahela. Il parco si estende per 760 chilometri quadrati della catena montuosa Anosy, lo sperone più meridionale dell’altipiano malgascio. Queste montagne formano una barriera naturale per gli alisei umidi che soffiano da est. Infatti, la pioggia sul versante orientale (di fronte al mare) supera i 2000 mm annui, dando così vita ad una delle poche foreste pluviali a sud del Tropico del Capricorno. Invece sulla parte occidentale del parco, la pioggia è solo di circa 600 a 700 mm. Grazie a questo piccolo micro-clima, nel giro di pochi chilometri, possiamo passare da foresta pluviale a una foresta spinosa secca, caratteristica del Madagascar meridionale. Nell’area tra queste due estremita’ climatiche troveremo la foresta “di transizione” di Ranopiso, dove potremo ammirare l’endemica palma triangolare Dypsis decaryi ed alcune specie di baobabs. Il Parco Nazionale di Andohahela e' “casa” per 12 specie di lemuri; 129 specie di uccelli, 69 specie di rettili e 49 specie di anfibi. Il nostro circuito, ci dara l’opportunita di incontrare alcune delle 12 specie di lemuri e molte altre piccolo creature locali ma soprattutto esploreremo il bellissimo ed unico mini-ecosistema formato da foresta pluviale e foresta spinosa secca. Dopo la visita si prosegue in auto verso ovest per la riserva del Berenty. Il viaggio durerà circa 3 ore per arrivare nel tardo pomeriggio. Una piccola rifrescata e pronti per una piacevole passeggiata notturna nella riserva. Albergo previsto Berenty Lodge.

Giorno 5

Berenty - Lavanono 180 km, 6 ore

In mattinata, faremo una visita guidata della riserva del Berenty. La maggior parte dei programmi televisivi sul Madagascar mostrano le “truppe” dei lemuri catta passeggiando con la coda in aria ed il bianco sifaka che danza a destra e sinistra. Tutto ciò viene filmato in questa riserva. La famiglia de Heaulme, proprietari della riserva, fondarono una piantagione di sisal nel 1936 accanto al fiume Mandrare in accordo con i clan locali della tribù Tandroy. La riserva del Berenty include una piccola foresta di antichi alberi di tamarindo piantati “a galleria” che formano una specie di baldacchino e, la surreale “foresta spinosa” del sud del Madagascar. Vi risiedono 6 specie di lemuri, la più grande colonia del sud del Madagascar pipistrelli della frutta, e 103 specie di uccelli, 56 dei quali nidificano nella riserva. I lemuri da queste parti sono molto amichevoli. Visiteremo anche il museo locale e la piantagione di sisal. Prima di mezzogiorno cominciamo nuovamente il viaggio verso ovest, con destinazione Lavanono, dove passeremo prossime due notti. Albergo previsto Chez Gigi.

Giorno 6

Lavanono - Cap Saint Marie - Lavanono 80 km, 4 ore

Dopo colazione prendiamo la strada costiera verso est, per visitare la riserva speciale di Cap Sainte Marie, la parte più meridionale del Madagascar. Questo circuito sarà piacevole, vi farà scoprire un giardino botanico dove dei resti delle uova di dell’uccello gigante Aepyornis (una specie di struzzo di oltre 400 kg), che viveva da queste parti centinaia di anni fa. Vedremo anche la tipica foresta spinosa del sud, delle dune costiere e una grotta sotterranea che ospita oltre 3.000 tartarughe di 3 specie differenti. Se in stagione, da agosto a novembre, potremo anche ammirare le “parate” delle balene megattere. Dopo mezzogiorno, torneremo per Lavanono per spendere il resto della giornata in spiaggia. Albergo previsto Chez Gigi.

Giorno 7

Lavanono - Itampolo 270 km, 8 ore

Oggi il viaggio verso Itampolo, direzione nord-ovest. Percorreremo delle strade tortuose di sabbia e rocce nella zona più arida del paese. Il tragitto e’ di circa 8 ore, sara’ una giornata calda e dura ma il paesaggio unico con la sua flora ci riserverà delle viste indimenticabili. Arriveremo ad Itampolo nel tardo pomeriggio. Itampolo, e’ un piccolo villaggio di pescatori con una spiaggia davvero eccezionale, dove spenderemo il poco che resta della giornata per ammirare il magnifico tramonto. Hotel Previsto Sud Sud.

Giorno 8

Itampolo - Beheloka 80 km, 3 ore

Dopo colazione viaggiamo lungo la costa ovest, la nostra prossima tappa e' il Parco Nazionale di Tsimanampetsotsa, un parco che attira più scienziati che turisti, a causa della sua posizione lontana dalle “rotte” turistiche. Vedremo delle grotte sacre , baobabs antichi di oltre 1000 anni , Pachypodiums , alberi di banyan con pappagalli stupendi, tartarughe, lemuri, e soprattutto,da aprile ad ottobre, centinaia di fenicotteri rosa su un lago azzurrissimo e salato (saturo di sulfato). Più del 75% della flora e della fauna del parco di Tsimanampetsotsa sono endemiche della zona, dunque in tutti I sensi un posto unico! Arriveremo a Beheloka nel primissimo pomeriggio e spenderemo la restante parte della giornate in questa magica spiaggia da sogno. Albergo previsto Domain d'Ambola.

Giorno 9/11

Beheloka - Anakao 50 km, 2 ore

Partenza la mattina per raggiungere Anakao dove arriveremo dopo un’ora di strada. Anakao e’ il più grande villaggio peschiero Vezo, con lunghissime spiagge bianche di sabbia finissima bagnate da mare azzurro cristallino. Anakao e’ un ottima base per visitare la vicina bellissima barriera corallina (extra a Vostro carico). Paseremo ad Anakao le prossime tre notti, dunque preparatevi a rilassarvi e divertirvi. Per il secondo abbiamo organizzato una visita a Nosy Ve, un isolotto al largo (4 km) di Anakao. Nosy Ve e’ un luogo sacro per il popolo Vezo, dove ogni anno i locali sacrificano zebù secondo rituali tradizionali. L’isola è sede di un allevamento di fetonti dalla coda rossa, che attira ornitologi da tutto il mondo. Con eccellenti avvistamenti di questi uccelli, insieme a splendide spiagge bianche e snorkeling eccellente, questa visita isola sarà una parte indimenticabile del tour. Albergo previsto Safari Vezo.

Giorno 12/13

Anakao - Ambatomilo, 150 km 6 ore

Partenza prevista per il mattino presto, in scafo arriviamo a Toliara, la piu grande citta del sud del Madagascar. Dopo una 60ina di km di strada asfaltata, prendiamo la più spettacolare pista del Madagascar. Tra le dune e l'incredibile foresta Mikea, arriviamo ad Ambatomilo nel mezzo del pomeriggio. Secondo noi Ambatomilo ha la migliore spiaggia del Madagascar. Ad Ambatomilo passiamo le prossime 2 notti. Hotel Previsto Shangri-La Lodge. Il giorno 13 ee libero.

Giorno 14

Ambatomilo - Morombe, 90 km, 6 ore

Si parte al mattino per arrivare a Morombe per il primo pomeriggio. Morombe e' una citta di pescatori dove il tempo sembra essersi fermato agli anni 60 quando i Morombe era addirittura uno dei maggiori produttori del fagiolo di lima e oggi, le sue strade, sono completamente scomparse, coperte di sabbia con piccoli pezzi di asfalto dell'epoca dei francesi. Ci sono anche decine di capannoni ormai arrugginiti, testimoniano il ricco passato di questo luogo quasi affascinante. Albergo previsto Chez Katia.

Giorno 15

Morombe - Belo sur Mer 260 km, 12 ore

La giornata piú dura del viaggio, dovremo percorrere 260 km. A metà del viaggio, a Manja, ci fermeremo per una breve pausa prima di raggiungere Belo sur Mer. Si prevede l'arrivo dopo il tramonto. Albergo previsto Ecolodge du Menabe.

Giorno 16

Belo sur Mer

Oggi passiamo buona parte della giornata in mare. L'attrazione principale di Belo-sur-Mer è Nosy Andrahovo, una serie di isole fiancheggiate da coralli, alcune semi sommerse. Le isole sono disabitate e offrono dello snorkeling favoloso. Rientro in albergo previsto per le 15. Albergo previsto Ecolodge du Menabe.

Giorno 17

Belo sur Mer - Kirindy 160 km, 7 ore

Oggi si continua verso nord, ci attendono 4 ore di “strada” molto dura. Dopo circa 3 ore di strada passeremo per il famoso Viale dei Baobabs. Si tratta di una serie di incredibili baobab giganti alti oltre i 30 metri, allineati lungo la strada che porta a Belo sur Tsiribihina. Una 60 di km dopo, arriveremo a destinazione, nella riserva Privata del Kirindy. Il tempo di una breve pausa, per prepararci ad una visita notturna di questa straordinaria riserva. La riserva comprende uno dei più importanti habitat in Madagascar: la foresta decidua secca, la cui estensione è stata ridotta al 3 per cento della loro estensione originale. Dominata da maestosi alberi di baobab quest’area protetta di raggiunge approssimativamente i 100 chilometri quadrati. Kirindy è il posto migliore in tutta l’isola per osservare i fossa, specialmente durante il periodo degli amori tra ottobre e dicembre. È anche sede di sette specie di lemuri. I più comuni sono i lemuri marrone comune e sifaka di Verreaux. Hotel Previsto Relais du Kirindy.

Giorno 18

Kirindy - Bekopaka 140 km, 6 ore

In mattinata nuova visita della RIserva di Kirindy. Per le 10 siamo di nuovo in marcia alla volta di Bekopaka. Dopo circa due ore di viaggio, attraversiamo il fiume Tsiribihina su una chiatta primordiale ma sicura ed efficiente. Dopo un'ora di navigazione, si arriva a Belo sur Tsiribihina, dove ci fermiamo per una pausa pranzo. Per le 14 di nuovo siamo nuovamente in viaggio per gli ultimo tortuosi 110 km di pista fino al fiume Manmbolo. Il paesaggio e' fatto di pianure aride dove trapelano pochi cespugli, palme e baobabs. Attraversiamo il fiume Manambolo su una chiatta, questa volta la traversata non durerà che 5 minuti. Siamo arrivati a Bekopaka. Hotel Previsto Olympe du Bemaraha.

Giorno 19

Bekopaka

In mattinata, dopo la colazione, visiteremo gli Tsingy de Bemaraha – un parco nazionale elencato nella lista UNESCO come patrimonio naturale mondiale, composto da roccia tagliente e di calcare, scanalata e laminata alta fino a 50 m. Durante l’escursione troveremo diverse specie di animali e piante endemici del Madagascar. Gli Tsingy sono una "foresta di pietre", un labirinto quasi impenetrabile. Il nostro circuito avrà la durata di ca. 5/6 ore. Si richiede un livello di fitness medio, da mettere in preventivo che ci sono dei tratti dove bisogna gattonare e dei punti dove si può soffrire di vertigini. Si richiede soprattutto una buona mobilità. Hotel Previsto Olympe de Bemaraha.

Giorno 20

Bekopaka - Morondava 230 km, 8 ore

PArtiamo al mattino dopo colazione, dobbiamo arrivare presso il Viale dei Baobabs per il Tramonto. Morondava si trova a una 30ina di minuti di strada. Hotel Previsto Laguna Beach.

Giorno 21

Morondava - Antsirabe, 500 km 10 ore

Giornata dedicata a raggiungere gli altopiani, Antsirabe si trova a 500 km di strada. Hotel previsto Arotel.

Giorno 22

Antsirabe - Antananarivo, 180 km, 4 ore

In mattinata, visiteremo questa piacevole città. Antsirabe è la terza città più grande in Madagascar e grazie alla sua alta quota (circa 1 500 m) le temperature sono piuttosto fresche in inverno! Il clima era probabilmente la ragione per cui i missionari norvegesi hanno scelto questo luogo per stabilirsi nel 1872. Il suo nome significa “dove c’è molto sale” e per il suo gran numero di sorgenti calde la città ha il soprannome di “Vichy malgascia”. Su risciò visiteremo il mercato principale, i mercatini di pietre semi-preziose e alcuni artigiani locali (seta e lavorazione delle corna di zebù). Dopo il pranzo, cominceremo l’ultimo tratto di strada che ci separa dalla capitale. Arriveremo ad Antananarivo per il tardo pomeriggio. Hotel Previsto Maison des Cotonniers.

Giorno 23

Antananarivo

Il Transfert in aeroporto e' il nostro ultimo servizio.

Prezzo sulla base di 2 partecipanti in doppia €2850 per persona
Prezzo sulla base di 3 partecipanti in tripla, €2450 per persona
Prezzo sulla base di 4 partecipanti con 2 doppie, €2300 per persona
Supplemento accompagnatore di lingua italiana €550
Per altre tipologie camere e riduzioni bambini contattateci
Il tour è una proposta pertanto modificabile totalmente (alberghi, itinerario o regime).

I prezzi possono variare cambiando di alberghi, per scelta o disponibilità. Si potrebbero proporre alberghi più semplici per scendere di prezzo o alberghi superiori aumentando il costo.

Da 5 persone in poi il prezzo varia di poco dovendosi aggiungere un auto. Contattateci per il altri preventivi.

Incluso

  • Volo interno Tsaradia (tariffa base)
  • 4×4 con driver francofono/anglofono
  • Hotels in mezza pensione
  • Le entrate ai parchi nazionali con guide esperte del posto di lingua francese o inglese.
  • Le escursioni menzionate
  • I trasferimenti da e verso gli aeroporti

Non Incluso

  • Il Visto d’entrata in Madagascar €35 pp
  • Le bibite
  • Il volo internazionale (da +€500 pp)
  • Tutto ciò non menzionato