1° giorno Antantanarivo

I nostri servizi cominciano con il transfert dall’aereoporto all’albergo dove passerete la prima notte. La giornata verrá organizzata a seconda dell’orario di arrivo del Vostro volo dall’Europa. Il prezzo non prevede visite/escursioni il primo giorno.

2° giorno Antantanarivo – Antsirabe

Al mattino si comincia il tour in direzione sud, verso Antsirabe dove prevediamo l’arrivo dopo ca. 4 ore. Lungo la strada, ci fermeremo ad Ambatolampy per visitare una delle fonderie di alluminio che producono maggiormente utensili da cucina.  La strada nazionale 7, è la principale arteria del paese ed è perciò, una delle più trafficate ma con dei paesaggi tipici degli altipiani senza eguali. Passeremo una sequenza di villaggi costruiti interamente con mattoni di terra color rosso sangue, e seduti sui lati della strada diversi venditori ambulanti di animali da cortile (conigli, galline) e forse, ció che vorremmo fotografare senza dubbio gli zebú che lavorano incessantemente la terra. Vedremo anche dei bimbi che soli che tornano da scuola e probabilmente qualche camion o taxi brousse (bus publico) in panne ai bordi della strada. Arrivati ad Antsirabe, magari dopo il pranzo, visiteremo Antsirabe su un risciò, per scoprire delle tradizioni locali quali la lavorazione della seta, gli artigiani delle pietre preziose e delle corna di zebù.

3° giorno Antsirabe – Miandrivazo

Subito dopo colazione, lasceremo l’albergo per cominciare il nostro viaggio verso l’ovest. Ad una 10ina di km da Antsirabe, prenderemo una pista sterrata verso sud per visitare i stupendi laghi vulcanici della zona: il sacro Lago Titriva ed il lago di Andraikiba. Si trattano di due bellissimi laghi vulcanici immersi nella più bella campagna malgascia. La visita durerà circa 2 ore. Dopo la visita riprendiamo il viaggio verso ovest, alla volta di Miandrivazo, a ca. 200 km di strada. Dopo qualche chilometro noterete che il paesaggio diventa sempre più brullo e vedremo dei campi sconfinati di steppaglia senza vedere la minima ombra di un albero. Prevediamo di arrivare in albergo per le 15 ed avrete il resto della giornata libera per rilassarvi in piscina o, fare una passeggiatina nel villaggio di Miandrivazo. Tenete presente che da queste parti fa molto caldo!

4° giorno Miandrivazo – Fiume Tsiribihina

Sveglia al mattino presto, per le 8, ci dirigeremo verso la sponda del fiume Tsiribihina per un piccolo briefing ed iniziare il vero e proprio viaggio avventura in Madagascar della traversata di questo splendido fiume selvaggio su una piroga. Ci aspettano 150 km di divertimento e relax. Il fiume ci riserverà delle piacevoli sorprese, incontreremo delle splendide banchine di sabbia dove potremmo rilassarci ed osservare la fauna e la flora tipica della zona. Campeggio in pensione completa.

5° giorno Il fiume Tsiribihina

Proseguiamo la traversata del fiume a bordo delle nostre piroghe, il paesaggio è un susseguirsi di piante tropicali, piantagioni di tabacco, risaie e di volatili acquatici come un alto numero anatre selvatiche, gli aironi dalla testa nera, le garzette e gli ibis per menzionarne alcuni. Ad un certo punto, lasceremo le nostre piroghe per addentrarci nella campagna locale per visitare una splendida cascata da acqua fresca  dove potremo nuotare e fare il nostro pranzo. Campeggio in pensione completa.

6° giorno Traversata dello Tsiribihina – Belo sur Tsiribihina – Bekopaka

Ultima parte della traversata del fiume Tsiribihina. Entrati nella pianura della regione del Menabe cominceremo ad incontrare dei piccoli villaggi con molti dei loro bimbi sulla riva del fiume a giocare in acqua e salutare tutti i passanti. A Belo sur Tsiribihina terminerà la traversata, qui potremmo pranzare prima di addentrarci nella pianura circostante. Da Belo sur Tsiribihina, ci dirigiamo a nord, sono 4 ore di viaggio in fuoristrada per raggiungere Bekopaka, la nostra prossima tappa. La strada è tortuosa, passeremo pianure aride e paludose, palme e baobabs, attraverseremo dei villaggi sperduti ancorati alle tradizioni dei loro antenati di centinaia di anni. Raggiunto il fiume Manabolo, caricheremo la vettura su una chiatta per raggiungere Bekopaka. Bekopaka si trova dall’altra parte del fiume.

7° giorno Bekopaka – Tsingy de Bemaraha

Oggi visiteremo il parco nazionale degli Tsingy de Bemaraha – elencato patrimonio mondiale UNESCO, una vera e propria foresta di pietra composta roccia e calcare affilato, creando canyons e crepacci profondi anche 50 m. Si tratta di uno spettacolo unico al mondo, avrete l’opportunità di realizzare delle foto di una bellezza incredibile. L’escursione del parco durerà ca. 4 ore ma le distanze non sono impossibili anzi…i sentieri scolpiti nelle rocce rendono questa visita davvero piacevole. Ci teniamo a sottolineare che per completare la visita, c’è bisogno di un minimo di allenamento, della flessibilitá, scarpe dure, pantaloni lunghi (tipo jeans), un cappello e molta acqua. Finita la visita, torniamo a Bekopaka dove potremo rilassarci nella piscina del nostro albergo.

8° giorno Bekopaka – Riserva del Kirindy

Giornata di spostamento, abbiamo 8 ore di macchina (di cui una di chiatta) per raggiungere la riserva privata del Kirindy. Si parte presto, a colazione terminata. Arriveremo nella riserva del Kirindy verso fine pomeriggio, in tempo per riposarsi e prepararci per una visita notturna, che faremo subito dopo il tramonto.  A causa delle alte temperature, non è facile travare animali in azione durante le ore del giorno. Questa riserva, di ex proprietà svizzera, fu creata per salvaguardare gli alberi preziosi (ebano, palisandro ecc…) che sempre piú finivano nel mercato nero del legno. Oggi, si tratta di una delle riserve più popolose di fauna endemica del Madagascar. Pernotteremo nelle capanne semplici ma confortevoli della riserva.

9° giorno Kirindy – Morondava

Siamo ad un’ora di macchina da Morondava ma prima di arrivare abbiamo due brevi visite da fare: i baobabs degli innamorati e l’iconico Viale dei Baobabs. Si tratta certamente dell’angolo del Madagascar più fotografato e credeteci, sembrerà di essere in un altro mondo, questi alberi oltre ad essere alti oltre 30 metri sono unici nel vero senso della parola. I baobabs sembrano essere alberi piantati con le radici all’aria, e pensate che nel mondo ne esistono 8 di speci: beh, 6 sono endemiche del Madagascar! Se si volesse, possiamo tornare prima del tramonto, quando questi giganti sono anche piú fotogenici. Il resto della giornata sarà libero da spendere in spiaggia on nella piscina dell’albergo.

10° giorno Morondava – Belo sur Mer

In mattinata, fatta la colazione, partiremo a sud per Belo sur Mer (ca.4 ore di viaggio tra spine, steppaglia e sabbia) dove passeremo le prossime due notti. Belo sur Mer è famosa per i suoi “cantieri” navali e qui potrete osservare come le barche venivano construite centinaia di anni fa! Pomeriggio libero da passare in spiaggia. Qui sono ottime le possibilità di fare snorkeling o delle immersioni, la splendida barriera corallina del posto è raramente visitata ma è una delle piu belle del paese.

11° giorno Belo sur Mer

Oggi, passeremo l’intera giornata in mare. Belo è base ideale per visitare un gruppo di nove isole incontaminate, e passeremo alcune  ore per visitarle. Prepareremo un picnic su un’isola deserta a vostra scelta, in pieno stile Robinson Crusoe.

12° giorno Belo sur Mer – Manja – Morombe

Oggi sarà una giornata dura, trascorreremo oltre 12 ore in macchina! Partiremo direzione sud-est verso Manja dove ci fermeremo per una piccola pausa. Manja, era la capitale dell’ antico regno Sakalava ma oggi è solo una tappa per i viaggiatori da Morondava a Tuléar o vice versa. Dopo Manja vedremo solo pochi villaggi, e la strada si fa più dura rispetto ai giorni precedenti. Passeremo le tombe tradizionali dei Sakalava decorate con il famoso “aloalo”, una rappresentazione grafica della vita della persona deceduta.  Il paesaggio selvaggio è tuttavia molto affascinante e ti fa sentire veramente lontano dalla nostra realtà! Dovremmo arrivare a Morombe per le prime ore della sera.

13° giorno Morombe – Salary

Continuiamo il nostro tragitto in auto verso sud. La nostra seguente tappa è Salary dove il mare e la spiaggia sono veramente di un altro mondo. Questa zona  è così remota che solo arrivare qui è gratificante.

14-15° giorno Salary

Trascorreremo un altro giorno di relax in questa meravigliosa zona, dove niente potrà tenervi fuori da quest’acqua color turchese.  Ricordate tutte le attività acquatiche che si possono fare qui come il nuoto, lo snorkeling e le immersioni (le attivitá al mare non sono incluse nel prezzo).

16° giorno Salary- Ifaty

Proseguiamo di nuovo verso sud. Arriveremo nel primo pomeriggio ad Ifaty. Ifaty è probabilmente la città costiera turistica più conosciuta del Madagascar occidentale data la sua vicinanza a Tulear. Se siete stanchi di mare e spiagge, vi consigliamo di visitare il parco di Reniala che che si trova nelle vicinanze.

17° giorno Ifaty – Toulear – Ranohira

Dopo colazione, lasceremo Ifaty per raggiungere prima Toulear, poi cominciare il lungo viaggio di rititorno per Antananarivo sulla mitica Strada Nazionale 7. Subito dopo Toliara, visiteremo l’Arboreto di Antsokay. Questa riserva privata è interamente dedicata alla conservazione delle piante del sud-ovest del Madagascar e collabora con molte istituzioni che lavorano per la salvaguardia dell’ambiente. Dopo l’Arboretum, il paesaggio è monotono fino ad arrivare a Ilakaka. Ilakaka, soprannominata la città fungo a causa della sua rapida costruzione, dalla notte al giorno. Infatti, verso la fine degli anni 90, il posto attuale non era che qualche capanna dedicata al pascolo degli zebú. Oggi, è invce un luogo importante famoso per l’estrazione degli zaffiriche da lavoro a centinaia di famiglie. Visiteremo le zone degli scavi con una guida del posto. L’arrivo a Ranohira è previsto per il tardo pomeriggio.

18° giorno Parco Nazionale dell’Isalo

Dedicheremo l’intera giornata alla visita del Parco Nazionale d’Isalo. Questo è un parco unico, con dei paesaggi incredibilmente diversi che variano da praterie a montagne, da canyon profondi ad oasi tropicali con pittoresche cascate che formano delle piscine verde-blu di acqua fresca, molto invitanti.  Suggeriamo, dopo una camminata a temperature ben sopra i 30 gradi, un rinfrescante bagno per tenere bassa la temperatura corporea. Dunque, portatevi un costume, indossate scarpe comode e portate molta acqua. Prima del tramonto ci dirigeremo alla famosa finestra di Isalo, una formazione rocciosa…a forma di finestra (chi l’avrebbe mai detto).

19° giorno Ranohira – Anja – Camp Catta

Partenza per Camp Catta. La nostra prima tappa di oggi sarà la meravigliosa riserva della Comunità di Anja che si trova a soli 12 kmdi Ambalavao. La Comunità di Anja, si occupa dell’omonima splendida riserva di ca. 30 ettari, dichiarata riserva protetta nel 1999. Questo affascinante parco offre viste mozzafiato, ha numerose piante endemiche ed ospita una colonia che conta con più di 300 lemuri dalla coda ad anello. Qui ad Anja, la natura e l’ uomo coesistono in armonia. Dopo la visita nella riserva, pranzeremo e continueremo verso Camp Catta dove arriveremo in pieno pomeriggio. A Vostra disposizione, una piscina artificiale ed una piscina naturale dove potrete spendere le restanti ore di sole immersi in un paesaggio unico.

20° giorno Camp Catta

L’escursione di oggi é di media difficoltà di ca. 6 ore, per chi ama lo sforzo fisico e camminare sará ricompensato con delle viste più belle del Madagascar. Si tratta del percorso della cima del Camaleonte. L’ultima parte della parete, puó essere dura per chi soffre di vertigini! All’arrivo, avrete una splendida vista della valle Tsaranoro Per la discesa, ci vogliono circa 2 ore. Lungo scopriremo anche diverse specie di piante endemiche, come l’euforbia, il resolatum pachypodium, l’aloe, la kalanchoe per nominarne alcune.

21° giorno Camp Catta – Fianarantsoa – Ranomafana

Lasciamo questo paradiso di alta montagna per ricongiungersi sula Nazionale 7. Dopo pochi km arriveremo ad Ambalavao dove visiteremo il centro di produzione della carta ad Antaimoro. Qui fanno la carta stile papiro, a base di corteccia di un albero chiamato AVOHA, impregnata di fiori secchi e venduta in tutto il Madagascar. La carta é di qualitá talmente buona che viene utilizzata per fabbricare lampadari o addirittura borse. Lasciamo Ambalavao per arrivare dopo ca. un’ora di strada a Fianarantsoa, una città che si estende su più colline. La città vecchia, la parte alta, è un grappolo di case aggruppate nella parte piú alta della città, che formano delle incantevoli stradine e le scale da dove si può ammirare la campagna circostante. Fianarantsoa significa “sito di buon apprendimento” ed è stata fondata nel 1830 come la capitale amministrativa della regione dei Betsileo. La città alta, è stata messa nella lista dei siti storici in pericolo, la World Monument Watch. Ancora un’ora e mezza di viaggio per arrivare a Ranomafana dove pernotteremo.

22° giorno Ranomafana

Passeremo la giornata intera a visitare il Parco Nazionale di Ranomafana. Lemuri, rettili, uccelli, insetti, casacate, fiumi….Ranomafana è uno dei parchi più ricchi del Madagascar. Sceglieremo il percorso in base alle forze che ci sono rimaste.

23° giorno Ranomafana – Antananarivo

Giornata dedicata allo spostamento, 8 ore ci separano dalla capitale. Durante il viaggio possiamo fermarsi su richiesta, magari ad Ambositra per acquistare dei souvenir. Il tour prevede l’ultima notte nella capitale.

24° giorno Antananarivo

L’ultima giornata sará organizzata in base all’orario del volo per l’Europa. I nostri servizi termineranno con il transfert in aereoporto.Il prezzo del tour non prevede visite/escursioni nella capitale. Fine del nostro viaggio avventura in Madagascar.

DURATA DEL TOUR
24 gioni
COSTO PP IN CAMERA DOPPIA / TWIN
A partire da €2400 pp
24 giorni a partire da €2400 pp in camera twin o doppia. Sulla base di 3 persone €2150 per 2 camere, con supplemento singola €320. Sulla base di 4 persone, 2 camere, €2000 pp. Supplemento mezza pensione €350 pp Supplemento pensione completa €500
MIGLIOR PERIODO
Luglio - Ottobre
Un viaggio lungo che potrebbe essere modificato in base alla stagione. Il tratto di strada Morombe - Belo sur Mer si puo' effettuare soltanto fino agli inizio Novembre (a volte meta' ottobre). La strada che va da Morondava per gli Tsingy de Bemaraha, e percorribile fino agli inizi di dicembre (a volte novembre). Il tour potrebbe modificarsi prendendo il volo interno Morondava - Toulear e visitare Anakao ed Ifaty (per saltare il tratto Morondava - Toulear in auto). Scriveteci per avere il prezzo del tour modificato.
DISTANZA DA PERCORRERE IN AUTO
2800 km
Un tour duro, molte ore di auto per arrivare nei punti piu' difficili del paese, dove le strade sono sentieri sabbiosi e spinosi con roccie taglienti. Si prevedono ca. 70 ore di viaggio in auto
Livello di fitness necessario