Parco Nazionale dell’ Isalo

L’Isalo è una serie di rilievi uniformi spettacolari scolpiti dall’erosione in canyon profondi con nomi fantastici (canyon scimmia, canyon ratto ecc.).In molti di questi canyon, scorrono dei fiumi  ricchi di anguille giganti e coccodrilli.

Il Parco Nazionale dell’Isalo è fantastico, per I colori, i rilievi erosi dal tempo, i panorami spettacolari ed il silenzio assoluto. Tra tutte queste meraviglie, non dobbiamo perdere la ”finestra di Isalo” al tramonto, una pietra massiccia scolpita dalla vento e la pioggia a forma di finestra, aperta su una grande vallata deserta.

Alla scoperta del Isalo

L’ingresso principale del Parco Nazionale del’Isalo si trova sulla strada nazionale 7, vicino la città di Ranohira. Il parco comprende la parte settentrionale del massiccio che si estende oltre 100 km in direzione nord-sud. Il parco si trova su una vasta prateria, punteggiata da foreste secche. La temperatura durante l’anno va da I 17 gradi ai 25 gradi in media durante I giorni. In ogni stagione, si consiglia di portare vestiti caldi per la notte. La pioggia è rara, anzi un evento da giugno ad Agosto.

Il circuito della piscina naturale

Dall’entrata principale percorriamo a piedi un sentiero facile punteggiato da molti “Pachypodium” o baobab nani. Incontreremo i lemuri catta, degli uccelli e dei camaleonti. Dopo un’ora di cammino ci troviamo su una valle simile alla piu’ famosa Valle della Morte o alcuni dei canyon del Colorado. L’escursione si conclude in un oasi dove potremmo rilassarsi in una piscina naturale di acqua molto fresca.

Circuito dei canyon, dei  ratti e delle scimmie

Un circuito sportivo, con spettacolari panorami su scogliere, foreste, campi di riso e, per finire, una visita ad un antico villaggio reale.

Il canyon delle scimmie è un circuito che favorisce l’osservazione dei lemuri sifaka.

Il canyon dei Ratti invece per scoprire una splendida cascata, varie piscine naturali e le tombe dei Bara.

La grotta portoghese

Questa grotta è stata costruita dai marinai portoghesi naufragati in Madaascar nel XVI secolo. I portoghesi utilizzarono questo rifugio naturale prima di arrivare a Fort Dauphin. Questo è un circuito molto atletico a causa di sentieri ripidi e le lunghe distanze tra i siti. Calcolare  dai 4 ai 7 giorni di cammino per completare il circuito. Ammireremo dei paesaggi molto diversi come siti archeologici, foreste umide e secche.

Il canyon Namazai

Un percorso di sentieri impegnativi con vista panoramica della foresta, la cascata e diverse piscine naurali. La valle è ricca di fauna endemica del sud-est.

Fauna e flora del Parco nazionale dell’ Isalo

In questo parco ci sono 77 specie di uccelli, di cui il 70% sono endemiche del Madagascar, 14 specie di lemuri, 33 specie di rettili, 15 specie di anfibi e mammiferi .

Il parco nazionale dell’ Isalo conta più di 400 specie floristiche. Molte di loro sono endemiche del Madagascar come il Pachypodium rosulatum e il Catharantus ovalis che è una pianta medicinale che non si trova in nessun’altra parte del mondo.Da notare che la savanna del parco è rinomata per la palma tipica di questa regione: la nobilis Bismarkia “Satrana”, una palma resistente al fuoco.