Il parco Nazionale dell’Ankarafantsika è tra i migliori del Madagascar, facile da raggiungere, emozionante da visitare grazie ad una ricca fauna selvatica con diversi circuiti per tutti i livelli di fitness e interesse. Il parco si trova a circa 120 km est di Mahajanga e 450 km a nord della capitale Antananarivo, rispettivamente a 2 e 7 ore di auto.

Il parco dell’Ankarafantsika si trova su un terreno sabbioso, con diversi paesaggi contrastanti. Questa diversità ha generato molte specie di piante e animali con un alto grado endemicità. Il clima è solitamente secco da aprile a ottobre, con la stagione delle piogge che va novembre a marzo. Le precipitazioni medie variano da i 1000 ai 1500 mm annui, con temperature che vanno dai 17 ai 35 ° C.

I circuiti

Come gia menzionato, ci sono ottimi circuiti per visitare il parco, il più breve e più semplice è il Circuit coquereli (2 ore), per incontrare i simpatici lemuri sifaka ed i lemuri marroni.

Focalizzato sulla botanica il circuito Retendrika (2-3 ore), ottimo anche per il birdwatching.

Grazie al circuito “fonte della vita” (4 ore intorno al lago Ravelobe), si possono osservare diversi uccelli rari come il falco pescatore Ankoay, i coccodrilli del Nilo, delle anatre selvatiche e diverse piante acquatiche. Questo tour ci permette anche di conoscere la cultura della popolazione locale attraverso dei riti praticati sul lago. Si potrebbe anche organizzare una gita in barca (1-2 ore) per vedere più da vicino il Lago Ravelobe con i suoi animali acquatici.

Per finire, ma non per ordine di importanza, il Circuito Ankarokaroka (3 ore), che ci guiderà attraverso una foresta secca ed una savana verso uno splendido canyon multicolore formato dall’erosione terreno verificatasi negli ultimi anni. Dal canyon, osserveremo anche gli “tsingy”, da dove il parco prende il nome, garafantsy (motagna di spine).

Fauna e flora in Ankarafantsika

– Non appena si arriva nel parco solitamente si vedono i lemuri sifaka di Coquerel in giro per il parco auto. Sono animali molto belli con del pelo setoso bianco e braccia e cosce color castagna. Notiamo, in tutto, 8 specie di lemuri, tra i più visibili i propithecus verraux, i sifaka coquereli,  l’eulemur fulvus ed il microcebus ravelobensis (endemico del parco), una specie notturna.

– L’ Ankarafantsika è il paradiso per gli ornitologi, con le sue 130 specie di uccelli tra cui il vanga del Van Damme, l’aquila pescatrice del Madagascar  e i Mesitornitidi dal petto nero;

– Numerosi coccodrilli possono essere avvistati tutto l’anno sul Lago Ravelobe, i mesi migliori sono comunque da luglio a ottobre.

– Numerosissime sono le specie di rettili

La flora

Il parco è coperto da una fitta foresta decidua secca, palme rafia e le aree di pandano, zone sabbiose ricoperte da pachypodium, xerofite e migliaia di liane. Nella stagione invernale molti degli alberi perdono le foglie, ma nei mesi estivi la foresta diventa un mare verde brillante. Da menzionare l’albero dalle spine minacciose, il crepitans Hura, una specie introdotta dall’America Centrale oggi molto presente nel parco. Nel parco avrete la possibilità di visitare dei giardini botanici per arricchire le vostre conoscenze.